skip to Main Content
011 19116270 info@prolocogassino.it
Itinerario Artistico Di Pittura 2019

Itinerario Artistico di Pittura 2019

Venerdì 6 settembre, alle ore 19:00

Apertura Itinerario Artistico di Pittura

Espongono i pittori e artisti:

Francesco Galluzzo (Corso Italia, 38),

Gianni Gianasso (sede A.T. Pro Loco, via Dovis, 1),

Claudio Gioria (Centro Culturale Primo Levi di via Foratella, 3).

Segui la mappa per scoprire lo straordinario itinerario artistico che si terrà durante la Festa Patronale Gassino 2019

Mappa Itinerario Artistico di Pittura – Festa Patronale Gassino 2019

Qualità e eccellenza artistica in un percorso culturale di pittura attraverso Gassino

I pittori Francesco Galluzzo, Claudio Gioria e l’artista Gianni Gianasso espongono le loro opere in tre punti di Gassino

Anche quest’anno durante i giorni della patronale torna, rinnovato ed arricchito, il percorso artistico di pittura attraverso Gassino. 

Tre i punti espositivi: oltre al Primo Levi, in Via Don Camillo Ferrero, dove esporrà il pittore Claudio Gioria e alla sede Pro Loco di Via Dovis 1, davanti alla chiesa dello Spirito Santo, con le opere dell’artista Gianni Gianasso, ci sarà un nuovo spazio in Corso Italia 38, messo gentilmente a disposizione per l’occasione per l’allestimento di Francesco Galluzzo.

Come notate dalle iniziali dei nomi, saranno quest’anno tre “G” di rilievo a rafforzare la “G” di  Gassino durante i giorni di festa.

Un modo per far conoscere dal vivo  ai gassinesi e ai visitatori alcune eccellenze artistiche che vi sapranno stupire ed emozionare, ma anche un modo per collegare punti diversi di Gassino  e per unire, in un dialogo festoso e di conoscenza reciproca, le persone, gli autori, le loro opere e le vie di Gassino, dall’area degli eventi gastronomici e musicali al centro storico e commerciale.  

Nel territorio per eccellenza dei cammini quale Gassino è, questo percorso sarà un “cammino” attraverso Gassino con tre tappe “di sosta e di emozione” per apprezzare le opere pittoriche ed artistiche e vedere con occhi diversi alcune zone che in altri periodi dell’anno magari percorriamo frettolosamente e con disattenzione.  Un modo per portare la cultura e lo spirito artistico in Gassino e per Gassino tra conferme e novità di rilievo.

Vi aspettiamo numerosi per scoprire le opere esposte.

Gli artisti del territorio

Gianni Gianasso

Gianni Gianasso

Gianni Gianasso è un pittore ed artista contemporaneo, poliedrico ed eclettico, nativo di Sciolze e residente nella sua casa studio. Dove lavora e opera dalla metà degli anni novanta. È conosciuto ed apprezzato a livello nazionale e internazionale. Ha ottenuto premi e riconoscimenti e le sue opere fanno parte di collezioni private , pubbliche e museali .

Lo stile virtuoso comunica temi etnici che riguardano la vita , il comportamento e il destino dell’ arte. Titolo della mostra alla pro loco di Gassino è “Open dreams ” una selezione di 15 opere che fanno parte del progetto espositivo, presentato L ‘ anno scorso a Rivoli , nel mese di settembre, al Museo Casa del Conte Verde , ottenendo un grande successo. ”

La dimensione del Sogno è propria della poetica di Gianasso che adopera un linguaggio colto e simbolico nonché pittoricamente raffinato per parlare del reale e del quotidiano senza appiattirsi sulla dimensione del reportage in presa diretta ; demistificando con ironia le sfavillanti ed effimere icone mediatiche ” Dal testo critico di Edoardo Di Mauro nella presentazione dell’ autore. Catalogo” La nuova Sognaletica.” Agosto 2017.

Francesco Galluzzo

Francesco Galluzzo

Francesco Galluzzo nasce il 9 maggio 1954 a Gassino Torinese. La madre Giuseppina, operaia, e il padre Felice, falegname e mobiliere, sono originari di Gerace, un borgo medievale arroccato sull’Aspromonte nella provincia di Reggio Calabria. Sin dall’infanzia Francesco manifesta capacità pittoriche e attitudini estetiche nei confronti del mondo. Successivamente, per alcuni anni è allievo del maestro gassinese Luigi Biasi, che trasmette al giovane i fondamenti del disegno a mano libera e della pittura ad olio nella sua atelier di Via Dovis 1, oggi sede della Pro Loco di Gassino.

Nonostante un diploma da perito meccanico ed un lavoro da disegnatore tecnico, la passione per l’arte, il disegno e la pittura non smette mai di pulsare nelle vene del giovane artista, che dagli anni ’70 ad oggi partecipa a numerose mostre collettive, estemporanee e concorsi di pittura, aggiudicandosi premi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale. Oltre alle mostre sul territorio piemontese, Galluzzo espone le sue opere anche a Firenze, Venezia e Nizza (Francia) ottenendo ottimi riscontri al pubblico e dalla critica.

I viaggi, l’architettura e la natura sono sua continua fonte d’ispirazione, così come gli impressionisti, in particolare Claude Monet, e l’artista contemporaneo Francesco Siclari. La pittura di Francesco Galluzzo si contraddistingue per la nitidezza delle forme, la leggerezza del tratto e l’uso di colori pastello. Nel 2018, con la mostra personale Disegni senza confine, il pittore inizia a ripercorrere le tappe del proprio percorso artistico, partendo dal disegno a china ed esponendo proprio in quel locale di Gassino Torinese che fu teatro del suo apprendimento e del germogliare della sua arte.

Claudio Gioria

Claudio Gioria

Claudio Gioria nasce a Carignano nel 1970 , Gassinese di adozione da circa un ventennio esprime giovanissimo la sua passione per il disegno con ottimi risultati, ma gli eventi della vita lo portano ad accantonare a lungo la pittura.

Recuperata ora la dimensione pittorica, Gioria  trasferisce sulla tela tutte quelle emozioni che lo coinvolgono, tra realismo e surrealismo personale, con luci …ombre e colori cercando di creare nella  semplicità delle sue immagini  dei momenti di chiara lettura . Ultimamente, Claudio Gioria ha posto tutta l’attenzione non più a una ricerca verso l’esterno, ma all’interno, nella profondità della mente e del suo inconscio. Più si sforza di conoscere se stesso affrontando i limiti e paure e più questo sapere, quest’arte entra a far parte della sua realtà. Ogni tela si differenzia dalle altre per la diversa attenzione che l’artista dedica ai vari elementi, quali ad esempio i ritmi , la linea dell’orizzonte, la disposizione e il movimento delle onde.

Avvenimenti Recenti:

  • Partecipazione all’evento l’arte in questura in collaborazione con la Polizia di stato presso la questura di Vercelli unitamente al gruppo eccellenze artistiche coordinato dal maestro Saverio Genise.
  • Premio Michelangelo Buonarroti 2019 presso galleria Gadarte 56 Firenze
  • Intervista a radio veronica one programma live social
  • Esposizione presso museo Nazionale Palazzo del Bargello Gubbio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top