skip to Main Content

domenica 11 Settembre 2022

a GASSINO TORINESE (a meno di 15 Km da Torino) in una splendida
cornice attraverso le vie del suo bellissimo centro storico e lungo le strade e sentieri della sua caratteristica
collina, insignita del riconoscimento UNESCO-MaB (Man & Biosphere – Uomo e Ambiente) della collina torinese.
7km di percorso per atleti esperti e non (ostacoli, trasporti, esercizi di abilità ed equilibrio, ecc) sia per semplici camminatori amanti dell’ambiente.
Per tutti possibilità di pranzo nell’area della Festa Patronale.
Musica, Divertimento, Compagnia, Sudore, Premi, Cibo, Relax, Pacco gara. E molto altro da scoprire.
Componete voi stessi la vostra giornata al meglio dei vostri desideri, forma fisica e “allenamento”.
Parte del ricavato verrà donato ad alcune associazioni o gruppi di cittadini che in loco si occupano su base
volontaria di manutenzione sentieri e/o raccolta rifiuti abbandonati lungo i sentieri

Altre info

11:28Distanza: 1,0 kmAltitudine: 278 mPendenza: 15,6%Passo: 11:17/km0,0 km1,0 km2,0 km3,0 km4,0 km5,0 km6,0 km7,0 km200 m250 m300 m350 m400 m

Si tratta di una corsa podistica non competitiva con ostacoli
Si snoda per circa 7km considerando i circuiti per ostacoli/prove in un percorso misto
tra le vie del centro storico di Gassino e la sua collina, insignita del riconoscimento Unesco-MaB della collina
torinese.
Caratteristiche principali:

  • Data di svolgimento: 11 settembre 2022
  • Partenza: Piazza A. Chiesa (piazza del Municipio) a Gassino Torinese ore 9.45
  • Arrivo: zona Festa Patronale nell’area del Salone Polifunzionale Don Camillo Ferrero in via Don Camillo Ferrero
  • Distanza da percorrere: circa 7km
  • Ostacoli (da 6 a 10 a seconda delle condizioni del terreno il giorno della gara) obbligatori. Penalità sul posto in caso di non superamento prova ostacolo
  • Premi per i primi 3 arrivi e altri per situazioni caratteristiche (età, gruppi numerosi, ….)
  • Pacco gara
  • Possibilità di ristori lungo il percorso

Si tratta di una camminata sullo stesso percorso della Gassino Strong Race.
Si snoda per circa 7km in un percorso misto tra le vie del centro storico di Gassino e la sua collina,
insignita del riconoscimento Unesco-MaB della collina torinese.

Caratteristiche principali:

  • Data di svolgimento: 11 settembre 2022
  • Partenza: Piazza A. Chiesa (piazza del Municipio) a Gassino Torinese ore 10.00 circa (subito dopo la partenza della Gassino Strong Race alle 9.45)
  • Arrivo: zona Festa Patronale nell’area del Salone Polifunzionale Don Camillo Ferrero in via Don Camillo Ferrero 1
    Distanza da percorrere: circa 7 km
  • No ostacoli
  • Premi per situazioni caratteristiche (età, gruppi numerosi, ….)
  • Pacco gara
  • Possibilità di ristori lungo il percorso

In sintesi:

  • Riconoscimento internazionale dato nel 2016 al territorio torinese Collina-Po, nell’ambito del quale (Gassino e collina gassinese) la manifestazione in oggetto è inserita.
  • Riferimenti ufficiali: inserire i due link come da commento al post facebook della gara
  • Il riconoscimento MaB-Unesco (Man & Biosphere, l’Uomo e la Biosfera/Ambiente) è un programma scientifico intergovernativo nell’ambito UNESCO per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo ed ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile.
  • Mira a migliorare la vita delle persone e l’ambiente in cui vivono
  • Collina Po è “Riserva della Biosfera” ed è uno dei pochissimi siti italiani (e anche europei) inseriti nella categoria “Urban MaB”
  • Uomo ed ambiente in sintonia, quindi, con la responsabilità sia di vivere un territorio sia di adoperarsi per la sua salvaguardia e per uno sviluppo sostenibile.
  • Non solo quindi guardare la natura delle nostre colline in maniera “passiva” (magari per un puro lato estetico, gratificante ma non sufficiente) ma impegnarsi a viverlo attivamente, migliorandone le caratteristiche di vivibilità, salvaguardandone la biodiversità, rendendo possibile ricadute anche economiche positive sul territorio. Impegnandosi a conoscerne le caratteristiche, per minimizzarne gli elementi critici e di degrado (ove presenti) e incrementare gli aspetti positivi. Dando o ri-dando vita a tutti i suoi elementi naturali (boschi, fiumi, laghi, …), paesaggistici (luoghi panoramici, ….) o anche architettonici/monumentali (per le componenti più “urbane”). Il territorio come entità olistica da vivere in sinergia con le attività umane.

Back To Top