Skip to content

CONTATTI HOME CHI SIAMO MEMORIES NEWS

Home Chi Siamo News Contatti Memories Icona logo ATPLG

scopri i sapori di gassino Una raccolta di ricette tradizionali e contemporanee di piatti tipici del territorio gassinese. Prendi spunto oppure segui la ricetta, per creare piatti buonissimi. Pro Loco & Food

Piatto del giorno di Ferragosto, culmine dell’estate quando le pesche sono più succose e profumate. Le persi pien, come vengono chiamate in dialetto, erano preparate dalle nonne e portate ai grandi pranzi in famiglia nelle vigne e negli orti. Questo dolce faceva parte anche di quella che è chiamata merenda sinoira, altra tradizione piemontese legata al lavoro nei campi, diffusa soprattutto nelle famiglie contadine. Le giornate di lavoro in campagna erano lunghe e faticose, soprattutto con la bella stagione (tra fine marzo e fine settembre) quando le cose da fare erano tante e le ore di luce più lunghe. Gli uomini avevano bisogno di una pausa, di rifocillarsi tra il pranzo e la cena. Così le donne di casa arrivavano in loro soccorso portando qualcosa da mangiare verso le 17. Pane, salame, formaggio, un goccio di vino, frutta di stagione (come le pesche), non potevano mancare. Se poi si trattava di giornate particolarmente intense, con lavori più importanti, come la trebbiatura del grano, che richiedevano l’aiuto di diverse famiglie, si festeggiava la missione compiuta tutti insieme. In quelle occasioni la merenda sinoira era ancora più ricca e abbondante con almeno 5 o 6 portate, tra cui le pesche ripiene come dessert. Del resto gli ingredienti erano semplici e diffusi nelle campagne piemontesi

Le pesche erano coltivate in diverse zone del Piemonte e oggi la regione è al terzo posto per la produzione di nettarine nel nostro Paese. Gli amaretti sono di casa da queste parti da secoli, così come il cacao che è arrivato e si è diffuso in questa parte d’Italia dalla seconda metà del Cinquecento. Le mandorle non mancano (no, il Piemonte non è solo terra di nocciole) e neppure il vino, altro ingrediente usato da tanti per questa ricetta.

A lungo la preparazione delle pesche ripiene è rimasta una tradizione locale, non conosciuta al di fuori dei confini piemontesi. Il primo a parlarne è stato il gastronomo Pellegrino Artusi che nel suo trattato "La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene a fine Ottocento consiglia di farcire le pesche con savoiardi (altro biscotto tipicamente piemontese) sbriciolati, zucchero, mandorle e cedro candito. La frutta era poi bagnata con vino bianco, cosparsa di zucchero e cotta in forno. Il merito però di aver fatto conoscere le pesche alla piemontese in tutta Italia va a una donna. Stiamo parlando di Ada Boni nel suo famoso libro "Il talismano della felicità" del 1929, volume di riferimento per tutte le donne italiane del secolo scorso ma anche per tante ragazzi di oggi. Un altro libro importante per la storia di questa ricetta è Nonna Genia di Beppe Lodi e Luciano De Giacomi (1982), da molti considerato la bibbia della cucina piemontese. I consigli di nonna Genia sono quasi identici a quelli di Ada Boni se non per qualche piccolo particolare: la prima suggerisce di mescolare il cacao amaro in polvere con gli altri ingredienti della farcitura, mentre la Boni propone, a chi piace, di grattugiare del cioccolato fondente alla fine. Altra differenza è che nonna Genia sottolinea di servire le pesche ripiene calde o tiepide, mentre Ada Boni le consiglia fredde.
Le Pesche ripiene

starstarstarstarstar_border Persi Pien - Ricetta Tradizionale Leggi di più starstarstarstarstar_border Persi Pien - Ricetta Contemporanea Leggi di più starstarstarstarstar Torta Persi Pien Leggi di più starstarstarstar_borderstar_border Tortino all'amaretto in forma Leggi di più starstarstarstarstar Persi Pien Vegani Leggi di più starstarstarstarstar Pesche e amaretti - Dolce al cucchiaio Leggi di più starstarstarstarstar_border Marmellata Pesche e Amaretti Leggi di più starstarstarstarstar_border Milkshake Persi Pien Leggi di più starstarstarstarstar_border Semifreddo alle Persi Pien, crumble all'amaretto e coulis di pesche Leggi di più starstarstarstarstar_border Strudel ai Persi Pien Leggi di più starstarstarstarstar_border Sbriciolata ai Persi Pien Leggi di più Persi Pien Tortino all'Amaretto in forma Persi Pien Vegani Persi Pien - Ricetta contemporanea Semifreddo alle persi pien

Il lampone, morbida e profumata bacca è consumata fin dai tempi più antichi. Non costituiva solo un'importante fonte di vitamine e minerali, ma i frutti venivano ricercati anche per cibarsene.
Gli arbusti di lampone erano presenti tra i filari delle numerose vigne che ricamavano i colli gassinesi.
A Gassino, ancora oggi, crescono i lamponi selvatici nelle boscaglie e negli spazi aperti, ma è frequente trovare ampie coltivazioni di aziende agricole o family farm.

Da molto tempo i lamponi, grazie al loro contenuto di vitamina C, sono noti per le loro proprietà antinfiammatorie. Il lampone è un frutto diuretico, depurativo e rinfrescante che contribuisxe a rafforzare le difese immunitarie.
Le foglie del lampone, ricche di tannini, hanno proprietà curative in grado di apportare benefici alla nostra salute.

Suggerimenti
Raccogliere i lamponi nelle prime ore del mattino: in quel momento della giornata sono più dolci e si conservano più a lungo.
Le foglie sel lampone si raccolgono a giugno, le si fanno seccare per poi utilizzarle per la preparazione di infusi.
Il Lampone di Gassino

starstarstarstarstar_border Bonet all'amaretto e lamponi Leggi di più starstarstarstarstar_border Panna cotta con coulis di lamponi Leggi di più starstarstarstarstar Panna cotta ai lamponi Leggi di più starstarstarstar_borderstar_border Torta cioccolato e lamponi Leggi di più starstarstarstarstar Mousse ai lamponi Leggi di più starstarstarstarstar Torta crumble ai lamponi Leggi di più starstarstarstarstar_border Marmellata di Lamponi Leggi di più starstarstarstarstar_border Rotolo di lamponi Leggi di più starstarstarstarstar_border Crostata ai Lamponi Leggi di più starstarstarstarstar_border Risotto ai lamponi Leggi di più

CONTATTACI PI 11340190013
CF 91029570016
PASSA A TROVARCI Via Dovis 1
Gassino T.se 10090
Torino - Italia
Su di noi La Pro Loco di Gassino Torinese è un'associazione turistica, non profit, apolitica e senza scopo di lucro. Promuoviamo e favoriamo iniziative che esaltano il patrimonio culturale, turistico e promozionale di Gassino e del suo territorio. info@prolocogassino.it

011 1911 6270
Torna su